Search for:

Tarka la lontra

che racconta la sua lotta per la vita e i suoi incontri con l’uomo
di Henry Williamson

Prefazione di Antonio Canu
Presentazione di Ippolito Pizzetti

Edizione: 2020
Illustrato
14×21 cm – brossura con alette
Tot. pagine: 256
ISBN 978-88-99898-54-0
collana diNatura >>

COD: 978-88-99898-54-0 Categorie: , Tag: , , ,
Categories: ,

Descrizione

La vita di una lontra
vista attraverso gli occhi della lontra,
senza sentimentalismi e antropomorfismi.

Tarka era solo, giovane maschio di una razza perseguitata, i cui unici amici, a parte chi l’aveva creato, erano gli stessi nemici – i cacciatori di lontre.

Appena pubblicato, Tarka la lontra fu un clamoroso successo e catapultò Williamson alla ribalta letteraria.
“The Guardian”

Pubblicato per la prima volta nel 1927, l’opera senza tempo di Williamson evita sentimentalismi e antropomorfismi nel suo dettagliato e persuasivo racconto della vita di una lontra, vista attraverso gli occhi della lontra.
“Publishers Weekly”

Leggere Tarka la lontra è un’esperienza bellissima e inebriante, come passare due anni a vagare su una riva di un fiume nell’Inghilterra rurale.
“New Jersey Herald”

Gli scrittori della tradizione anglosassone, sono bravi romanzieri, con buone conoscenze scientifiche, e hanno toccanti esperienze personali da raccontare. L’elemento più interessante del libro è che i lettori vedono il mondo attraverso gli occhi di Tarka, che cresce con le sorelle, diventa adulto, gioca, caccia ed è cacciato.
Sentiamo la forza della sua coda che timona nell’acqua, il gusto della trota che scrocchia sotto i denti aguzzi, e il fiato dei segugi che ci fa appiattire insieme a lui (Tarka è un maschio) sul fondo della tana, che ci fa fuggire per laghetti, prati, ruscelli e pozze d’acqua, anche noi inseguiti per più di otto ore consecutive dalla muta dei cani, e così ci fa crescere il fastidio per le urla del capocaccia, dello staffiere e della gente che, nell’Inghilterra d’inizio secolo [scorso], sembra star tutta contro la lontra…
Elisabetta Visalberghi, “L’Indice”

“…Tarka la lontra è ben lontano dall’essere un libro per bambini, e come tale non è stato certamente concepito e scritto, anche se un bambino abbastanza adulto per capirlo nel leggerlo abbia tutto da guadagnare. Forse è uno dei libri di questo filone – per trovare altrettanta limpidezza, altrettanto distacco occorre arrivare a Baker – più immuni dal sentimentalismo di cui generalmente i libri sull’argomento sono intrisi (come è noto, per essere fedele alla realtà, l’autore lo riscrisse quasi una ventina di volte), tutto cose e fatti e, appunto per questo, una struggente elegia.”
dalla presentazione di Ippolito Pizzetti

Ci sono libri che al di là della storia o del contenuto che narrano, lasciano un segno. Sono tanti i casi e lo sono in modi e tempi diversi. Molti di questi non hanno nemmeno un riferimento storico o generazionale, perché sono sempre attuali. Tarka la lontra è uno di questi. Grazie alla sua lettura, è possibile riconciliarsi con il mondo naturale, farsi rapire dalle infinite relazioni che esistono tra milioni di creature, vivere la complessità e la bellezza della vita selvatica.
dalla prefazione di Antonio Canu, Presidente di WWF Oasi e di WWF Travel 

 

Recensioni da media

Terra incognita, giugno 2023

look inside

#pdfp66291e34ccf2d .title { font-size: 16px; }#pdfp66291e34ccf2d iframe { height: 1122px; }#pdfp66291e34ccf2d { width: 100%; }

Ti potrebbe interessare…